21 Marzo 2019
[]

prestazioni
percorso: Home > prestazioni > generiche

La gengivo-stomatite nel gatto

generiche
La gengivostomatite cronica felina (FCGS) è una malattia infiammatoria cronica persistente della mucosa orale e della gengiva, che colpisce comunemente i gatti adulti . Pur potendo interessare tutti i gatti, la FCGS si manifesta in modo più precoce e grave nei soggetti di razza pura (Siamese, Abissino, Persiano, Burmese) rispetto ai gatti comuni europei. La malattia si presenta con quadri clinici estremamente variabili,che possono andare dalla eccessiva salivazione alla difficoltà ad alimentarsi.
I gatti colpiti da questa patologia presentano lesioni infiammatorie, ulcerative e/o proliferative, soprattutto a carico delle gengive e della mucosa buccale. Spesso c´è una forte infiammazione, focale o diffusa, nella porzione più profonda del cavo orale (denominata faucite), a livello della lingua e della mucosa delle guance. L´atteggiamento tipico di questi gatti è caratterizzato, da un quadro di dolore più o meno intenso che si manifesta soprattutto quando tentano di alimentarsi. Il gatto normalmente si avvicina al cibo, in alcuni casi mangia molto lentamente, in altri molto più velocemente e senza masticare (per ridurre al minimo il contatto del cibo sulle parti dolenti). Ci sono poi alcuni soggetti che durante il pasto lanciano urla di dolore, smettendo temporaneamente di alimentarsi. Quando la malattia diventa cronica e nei casi più gravi si può giungere all´anoressia. Altri segni clinici tipici sono: l´alito cattivo, il dimagrimento, la presenza di saliva ( in alcuni casi abbondante) agli angoli della bocca e la totale riluttanza a farsi accarezzare il muso che risulta dolente. A volte, possono comparire disordini comportamentali, con gatti meno attivi, riluttanti ad eseguire la quotidiana pulizia attraverso il leccamento del pelo. In alternativa si possono riscontrare soggetti più aggressivi verso il proprietario e/o gli altri animali come conseguenza del forte dolore. A tutt´oggi, le cause di questa malattia non sono definitivamente accertate. Fino ad ora, sono stati chiamati in causa diversi agenti eziologici, tra cui i batteri della placca, virus ( calicivirus, herpesvirus, virus della leucemia felina (FELV), virus dell´immunodeficienza felina (FIV), coronavirus). Attualmente, dato che nessuno studio ha dimostrato il coinvolgimento di un unico agente patogeno, la FCGS viene considerata una patologia multifattoriale. Per quanto concerne la cura di questa malattia, sono state utilizzate numerose terapie mediche (es. antibiotici, cortisonici, interferone,ciclosporine ecc), tuttavia ad oggi, non è ancora possibile individuare un´unica terapia efficace e duratura. La riduzione della carica batterica presente nel cavo orale rimane, comunque, uno dei punti basilari del trattamento. Qualora il controllo della placca non risulti possibile attraverso una profilassi professionale (detartrasi e lucidatura dei denti), accompagnata da un´accurata igiene domiciliare (cosa, tra l´altro, difficilmente attuabile in soggetti come questi in cui c´è una dolorabilità elevata), si deve optare per la chirurgia. Allo stato attuale, l´estrazione dei denti sembra essere la terapia più efficace, basandosi su un principio molto semplice: l´assenza di denti non permette l"accumulo della placca che rappresenta uno stimolo infiammatorio imponente e cronico.

È dimostrato che un´alta percentuale di soggetti (circa il 70%) trattati con l´estrazione completa o parziale degli elementi dentali, riesce a condurre una vita normale, senza necessità di altri trattamenti medici. Molto spesso questa malattia viene trattata con terapie cortisoniche ed antibiotiche protratte nel tempo. Questo é sbagliato in quanto il cortisonico, oltre ai numerosi effetti epatici e renali già conosciuti nell´uomo , abbassa le difese immunitarie del cavo orale e lascia campo aperto proprio a quei batteri che si dovrebbero combattere. Anche le somministrazioni ripetute di antibiotici risultano a lungo andare inefficaci e rischiano di selezionare delle resistenze batteriche importanti. Pertanto possiamo affermare che questa patologia deve essere approcciata dal veterinario in maniera il piu´precoce possibile e soprattutto con competenze specialistiche.

www.retusweb.it
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio